5 miti sul sesso da sfatare

whisper

Esistono varie cose sul sesso che non sono vere ma che per passaparola vengono credute tali, ecco una lista di 5 miti sul sesso da sfatare.

Prolasso rettale in caso di troppo sesso anale

il prolasso rettale è una condizione medica in cui le pareti rettali fuoriescono dall’ano e diventano visibili all’esterno del corpo. E’ una condizione che non si verifica così facilmente, quindi il tanto sesso anale generalmente non crea questo tipo di problema, potrebbe verificarsi in caso di penetrazioni profonde e molto larghe.

La donna può rimanere incinta se l’uomo eiacula fuori

Il metodo di ritirarsi non è affidabile e vi sono varie ragioni a dimostrarlo. Una volta che il maschio viene stimolato espelle del liquido di pre-eiaculazione: questo liquido contiene almeno 300.000 spermatozoi (e ne è richiesto solamente uno per entrare nell’ovulo!), inoltre vi è il rischio che egli non possa effettuare l’operazione in tempo utile poichè in quel momento può essere difficile mantenere il controllo. Anche eiaculando al di fuori della vagina, lo sperma è in grado di imboccare la strada corretta, anche solo se il seme si trova vicino alla vagina può lo stesso portare alla gravidanza (questo significa che la gravidanza può verificarsi anche senza che ci sia una penetrazione se l’uomo eiacula sopra o vicino alla vagina).

fonte: Famaco e Cura

Gli omosessuali hanno più probabilità di contrarre l’infezione rispetto ad altre persone

Le ultime stime sul contagio dell’HIV dimostrano che il 90% delle infezioni HIV si verificano attraverso i rapporti sessuali non protetti. Di Questi, il 60% sono rapporti eterosessuali.

L’HIV non discrimina nessuno e si diffonde soprattutto attraverso i rapporti sessuali non protetti. Indipendentemente dalla vostra personalità o orientamento sessuale, è importante non avere comportamenti a rischio e avere sempre rapporti sessuali protetti.

HIV/AIDS non può essere trasmesso durante il sesso orale

La trasmissione del virus HIV si verifica quando c’è uno scambio di liquidi corporei (come lo sperma, liquidi vaginali, latte materno, sangue o fluidi pre-eiaculatorio), e questo è possibile durante il sesso orale quando ci sono ferite aperte.

Infatti oltre a ferite sul pene o sulla vagina, ci possono essere tagli, ferite e abrazioni nella bocca o gengive, infezioni della gola o della bocca che sono infiammate. In questi casi è meglio evitare il sesso orale oppure utilizzare il preservativo o dental dam.

fonte: Comodo.it

Un rapporto protetto da preservativo non offre lo stesso piacere di un rapporto senza

Il Center for Sexual Health (centro per la salute sessuale) ha effettuato uno studio su un campione di oltre 6000 persone aventi un’età compresa tra i 18 e i 59 anni; il campione, misto sia per sesso che per orientamento sessuale, era composto da cittadini americani.

I dati della ricerca sono stati pubblicati lo scorso 23 gennaio sul prestigioso “Journal of Sexual Medicine” e mostravano chiaramente come né gli uomini né le donne notassero differenze significative date dall’uso del profilattico, mentre tutti si dichiaravano più che soddisfatti ed eccitati dai rapporti protetti avuti.

L’erezione maschile non subiva alcuna flessione, mentre le donne facevano fatica a riconoscere spessore e lubrificazione del profilattico.

fonte: Donna BeFan

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *