Il porno per vendetta un fenomeno preoccupante

revenge porn

Il fenomeno del porno per vendetta (o revenge porn) sta crescendo sempre più, specialmente negli Stati Uniti ma anche negli altri Paesi.

Infatti si sentono sempre più episodi dove gli uomini postano online (tipicamente social network) foto e video intimi delle proprie ex senza il loro esplicito consenso al fine dell’umiliazione.

Il fatto più eclatante è che non esistono ancora delle leggi ben precise che puniscono questo tipo di crimine anche se diversi Stati in USA si stanno già muovendo a riguardo (es. la California).

Esiste pure un sito End Revenge Porn che fornisce supporto per le vittime di questo crimine.
Si tratta di una vera e propria campagna organizzata da Cyber Civil Rights Initiative ed è possibile partecipare alla causa tramite diverse forme (donazioni, petizioni).

Il porno per vendetta va equiparata a tutti gli effetti come una forma di stalking.

Al momento quello che possono fare le vittime è segnalare l’attività al gestore del servizio web (es. Facebook) e richiederne la rimozione del contenuto.

Occorre quindi prestare attenzione a tutto il materiale che può essere presente in smartphone, pc ecc… quando si è in una relazione perchè se va a finire male ci potrebbero essere queste spiacevoli conseguenze.

Rispondi