Amatoriale che passione

Amateur

Dai selfie postati sui social ai video, il genere “amatoriale” riscuote sempre più successo ma può essere anche pericoloso.

L’amatoriale in ogni sua forma, a partire dalla più soft quali foto e video sensuali ed erotici fino a quelli più spinti ed espliciti fanno un boom di interesse.

Sicuramente elementi importanti sono l’esibizionismo ed il voyeurismo. Chi pubblica una foto o video di questo tipo gli piace mostrarsi e ha soddisfazioni nel vedere che riscuote audience (visualizzazioni, commenti, condivisioni, ecc…) mentre chi le guarda prova una sorta di curiosità e piacere per ciò che è amatoriale.

L’esibizionismo passa appunto molto per i social, Twitter e Vine in primis (dove non c’è molta censura), un po’ meno su Facebook.
Ma non è solo pubblico, per esempio basti pensare alle tante foto e video inviate/scambiate privatamente nei siti e nelle app di chat e messaggistica.

In Italia il genere porno amatoriale è tra il più ricercato nel web (basti pensare ai video di Sara Tommasi).

Oltre a chi fa foto e video per puro piacere, c’è anche chi ne fa un business e le vende, per non parlare poi del mostrarsi in webcam.

Occorre essere consapevoli che se si mette in giro certe foto e video virtualmente chiunque le potrebbero vedere, attenzione quindi alla privacy, specialmente se si mostra il proprio viso. Il materiale pubblicato potrebbe per esempio essere utilizzato per ricatti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.