Quando sono le donne ad abusare di minorenni

sexy teacher

Sempre più casi di cronache raccontano di relazioni sessuali tra donne e minorenni.

Basta leggere le notizie e spesso si sentono casi di insegnanti denunciate/arrestate per atti sessuali con propri alunni o per scambio di messaggi/foto/video hot, la lista è lunga: Stacy Schuler, Stephanie Seabury, Meredith Claire Powel, Kelly Ann-Marie Burgess, Clare Horton, Corrie Anne Long sono solo alcuni dei nomi legati a simili episodi.

Non sono all’estero, anche qui in Italia si sono verificati casi simili.
Non solo relazioni etero, si scoprono anche di diversi casi di rapporti lesbo.

Si può quindi parlare di pedofilia?
Gli alunni potrebbero anche essere consenzienti ma sicuramente “condizionati” sia perché a quell’età si è comunque fragili sia per il ruolo di potere ricoperto dall’insegnante.

Provo sgomento quando leggo i commenti di certi maschi a queste notizie con frasi del tipo: “magari avessi avuto un’insegnante così” senza pensare alle possibili conseguenze psicologiche che si possono avere a quella giovane età.

Ma cosa spinge queste donne a compiere simili gesti? E’ difficile credere a sentimenti d’amore, sicuramente è più facile pensare ad attrazione fisica o il brivido di una relazione proibita.

Cosa possono fare i genitori per evitare ciò?
Sicuramente non si può essere presenti all’interno della struttura scolastica ma si può notare se magari il proprio figlio ha dei comportamenti particolari e controllarlo nell’uso delle tecnologie (pc e smartphone).

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *