Il potere dei social ed il sesso amatoriale

social

La storia di Alexis Frulling, 20enne canadese diventata “famosa” grazie ad un video di sesso a 3 in pubblico al rodeo a Calgary Stempede condiviso nei social e, per guardare più vicino, della napoletana Tiziana Cantone diventata altresì popolare per video pubblicati in siti di video streaming per adulti mi portano a fare delle considerazioni.

In entrambi i casi i video sono stati postati senza il consenso, il social ha un grande potere, in poco tempo sono diventati virali e ciò ha portato loro molta visibilità (la Frulling è stata pure contattata da Brazzers, nota casa produttrice di video hard, per girare scene con loro).

Oggi grazie agli smartphone basta poco per ritrovarsi online, volontariamente o involontariamente.
Uno strumento potente che spesso non fa pensare ai lati negativi, ad esempio la privacy violata, il venir magari riconosciuti da amici e famigliari, ecc…

Molte ragazze pur di ricevere Mi piace, Stelline, Retweet postano loro foto osé in Facebook, Twitter, Instagram e chi più ne ha più ne metta.
Ma a che livello di compromesso si è disposti a scegliere per ottenere visibilità?

Forse non è un caso che statistiche indicano che tra le categorie con più seguito nei siti specializzati di video porno c’è proprio il genere amatoriale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.