Parliamo di… pompino!

Il termine “fellatio” deriva dal latino fellare che significa succhiare.
Oppure se amate l’internazionalità potete usare l’usatissimo blowjob in americano (blow significa soffiare) mentre in giapponese si pronuncia shakuhaki, ovvero, “flauto di bambù a 8 canne”.
Curioso no?

Gli uomini lo adorano, ma come le donne si rapportano con il pompino?
Come ogni pratica ci sono quelle a cui piace praticarlo e far godere così il proprio uomo e quelle a cui meno, le statistiche in merito sono varie e lasciano il tempo che trovano.
Secondo un sondaggio Ipsos uscito in esclusiva per la rivista Psychologies che esplora le pratiche e desideri sessuali femminili la fellatio piace solo a una donna su tre.

Conoscete la “storia del pompino”?
Sembra che a rendere popolare la pratica sia stata la mafia.

Il pompino ha conosciuto delle vere e proprie “celebrazioni” nel corso della storia.
Come non ricordare ad esempio il famoso Gola profonda con la protagonista Amanda Seyfried, selezionata per interpretare Linda Lovelace, icona porno degli anni Settanta; più recentemente lo scandalo Sexgate che ha coinvolto l’ex presidente degli USA Bill Clinton e l’ormai nota Monica Lewinsky.

Su Internet ci sono tante guide dedicate a questa pratica (The Red Lips non poteva non dedicare un apposito articolo), ma, oltre a tutta la teoria, quale cosa migliore se non fare pratica?
C’è chi si “esercita” con banane e chi in modo estremo con dildo!
In diversi Paesi addirittura ci sono delle scuole per insegnare quest'”arte”, ad esempio in Russia la “Art of oral sex” di Yekaterina Lyubimov, psicologa e sessuologa moscovita.

Che importanza ha tra gli utenti fruitori di porno?
Secondo statistiche di Pornhub, uno dei più importanti siti di video streaming, “blowjob” è un termine sempre meno ricercato negli ultimi anni in favore di altri.

Rispondi