3 nuove zone erotiche maschili da esplorare nel 2016

maleass

Molti di noi hanno probabilmente ricevuto un massaggio erotico.

Ciò che può essere inziato come un normale massaggio può trasformarsi velocemente in qualcosa di completamente diverso e piacevole.
Semplicemente attraverso il tocco si possono stimolare diverse zone.
Oltre a quelle erogene conosciute, ce ne sono altre maschili magari non conosciute.

L’osso sacro è una di queste. Localizzato alla base della spina dorsale, l’orifizio ha la forma triangolare. A lui piacerà in quanto le terminazioni nervose presenti sono collegate ai genitali, la stimolazione di questo particolare punto ha anche una funzione rilassante (le terminazioni possono attivare il sistema nervoso parasimpatico).

Un’altra zona sono i piedi. Applicando una pressione alla parte superiore della pianta del piede può favorire la circolazione sanguigna lungo tutto il corpo, applicando invece una pressione alla parte inferiore e talloni si stimolano i ricettori legati alla prostata.
La stimolazione dei piedi può non essere necessariamente legato ad un feticcio.
La riflessologia plantare insegna che i punti di pressione nei piedi sono collegate alle funzioni del corpo, incluse quelle sessuali.

La curvatura dei glutei è un’altra zona. Si tratta di un’area sensibile a cui probabilmente l’uomo non presta molta attenzione come dovrebbe. Le nuove sensazioni associate all’esplorazione di questo punto di sicuro possono attirare il suo interesse.

fonte: Kinkly

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *