Negazione dell’orgasmo? Più divertente di quanto si possa immaginare

orgasm denial

L’orgasmo offre una miriade di benefici per la salute (ad esempio aiuta a ridurre lo stress, rafforza il sistema immunitario, combatte l’insonnia e può anche ridurre il rischio di cancro alla prostata).

Oltre a questi benefici l’orgasmo fa provare sensazioni fantastiche, quindi perché qualcuno dovrebbe negarsi questo piacere di proposito? Anche la negazione di esso (o orgasm denial) può offrire benefici sorprendenti.

La negazione dell’orgasmo non significa in senso stretto l’astinenza di qualsiasi cosa di sessuale, nella maggior parte dei casi ha una componente sessuale, generalmente nella forma di anticipazione, che è attentamente sotto controllo. Una delle forme più comuni di negazione dell’orgasmo all’interno della coppia consente ad un partner di avere il controllo mentre l’altro si sottomette e segue le regole.
Così come in qualsiasi altro rapporto di sottomissione, i limiti ed i desideri sono “negoziati” di volta in volta ed i parametri di controllo sono stabiliti dal dominatore.

Esistono due principali tipi di negazione dell’orgasmo, quello totale e quello teasing and denial (stimolare e negare).

L’esempio più classico di negazione totale dell’orgasmo è la castità. Al partner sottomesso può essere richiesto di indossare un dispositivo per la castità per assicurare l’astinenza dall’attività sessuale. In altri casi il sottomesso semplicemente promette di non avere rapporti sessuali per un certo periodo di tempo.

Questo tipo di negazione dell’orgasmo in genere si configura per un lungo periodo di tempo, 24 ore al giorno 7 giorni su 7.
Come già detto le condizioni sono dettate dal dominatore. Ad esempio può decidere di negare totalmente la masturbazione, permetterla solo quando viene concesso il diritto o proibire altre forme di attività sessuale per un breve o lungo periodo di tempo.
Se il sottomesso ha un pene può essere deciso di utilizzare un dispositivo che previene l’erezione.

Relativamente alla tecnica di stimolazione e negazione il dominatore stimola il sottomesso, quindi si ferma prima dell’orgasmo.
La stimolazione e negazione può far parte di una singola sessione nella quale l’orgasmo viene negato diverse volte prima di farlo raggiungere. Ci si riferisce a questa tecnica anche con il termine “edging”.
La stimolazione e negazione può anche avvenire per un lungo periodo di tempo.

Sebbene questo tipo di attività sono comuni per quanto riguarda il mondo BDSM, specialmente l’inclusione di dispositivi di castità e le dinamiche tra dominatore/sottomesso, la negazione dell’orgasmo può configurarsi anche in altri contesti, ad esempio un approccio spirituale.
Una particolare forma di negazione totale dell’orgasmo chiamata Karezza è popolare nelle comunità tantriche.

Ma quali sono gli effetti benefici della negazione dell’orgasmo?

– può estendere i preliminari nel rapporto sessuale e aumentare la libido
– può incrementare il livello di intimità all’interno della coppia
– può aumentare il controllo riguardo l’orgasmo e quindi anche la durata
– può essere usato anche come strumento motivazionale

Per un approfondimento rimando alla pagina Wikipedia

Fonte: Kinkly

Rispondi