Questo forum usa i cookies
Questo forum utilizza i cookies per memorizzare le informazioni se sei registrato e l'ultima visita se non lo sei. I cookies sono piccoli files testuali che vengono memorizzati in locale e tengono anche traccia dei thread letti e quando sono stati letti l'ultima volta. Scegliere se si vuole accettare o meno i cookies.

Un cookie sarà memorizzato nel tuo browser per memorizzare la preferenza ed evitare che venga richiesto nuovamente. Puoi cambiare le impostazioni dei cookies in qualunque momento utilizzando il link presente in fondo al forum.

leaderboard


Complicità tra donne
#1
Io e mio marito Paolo siamo amici da diversi anni con Erika e suo marito Massimo. Spesso ci ritroviamo a cenare insieme a casa nostra o loro.

Se devo definire con un attributo Erika direi senza dubbio spregiudicata, veste sempre in modo molto sexy e si fa notare per il suo abbondante seno ma anche per la sua calda voce e come si pone.
Io e Paolo spesso facciamo supposizioni sul fatto che sia una donna davvero vogliosa ed insaziabile e magari che vada a letto anche con altri oppure faccia a scambio di coppia insieme al marito.
Siamo abbastanza in confidenza ma non abbiamo mai parlato di cose così intime.

Una sera eravamo a casa loro e parlando e scherzando mentre cenavamo abilmente. Forse complice anche l'alcool si sentiva davvero caldo. Ovviamente Erika non mancò di palesarlo in modo sensuale, le sue grandi tette quasi uscivano fuori dal décolleté, le gambe e cosce praticamente tutte scoperte visto che l'elegante e sexy vestitino nero era bello corto, naturalmente non potevano mancare i rigorosi tacchi alti.

Finita la cena io ed Erika eravamo in cucina a sistemare le cose mentre i nostri mariti seduti sul divano in salotto a guardare la tv.
Mentre ero chinata a caricare la lavastoviglie sentii una pacca sul sedere, mi girai e chiesi ad Erika che stava facendo.
Disse che avevo proprio un bel sedere e che mio marito era fortunato a poterlo avere.
La ringraziai del complimento e mi guardò in modo provocante.
Decisi di osare e stuzzicarla per vedere la sua reazione, quindi le dissi che in realtà Paolo non era stato mai sessualmente molto interessato al mio sedere.
Lei quasi stupita disse che non ci poteva credere e fosse stato per lei chissà che avrebbe fatto.
Una volta terminate le faccende in cucina mi invitò un attimo in camera da letto che voleva farmi vedere dei vestiti che si era comprata.

Così andammo in camera e tirò fuori i vestiti, tutti super sexy! Gli ho fatto i complimenti per il suo gusto e le sue scelte quando mi chiese di volerli indossare in quel momento ed avere un mio parere.
Di certo non mi mette a disagio un corpo femminile e poi siamo molto amiche così le risposi ok.

Lei lentamente si spogliò e continuò a guardarmi in modo provocante.
Prima di mettersi il vestito mi disse che non aveva comprato solo quello e si avvicinò al cassetto del comò tirando fuori un sex toy!
Io le chiesi che stava facendo ma aggiunsi anche che non avevo mai provato giocattoli erotici.
Era un bel vibratore bianco e porpora e mi spiegò che aveva la doppia funzionalità di penetrazione e stimolazione del clitoride.
Mi chiese se ero curiosa di vedere come funzionava, risposi un po' si ma che forse non era una buona idea con i nostri rispettivi mariti di la.
Lei vogliosissima da questa situazione mi propose di trasgredire un po', che non ci sarebbe stato nulla di male nel guardare, inoltre i nostri mariti erano presi dalla partita.
Mi lasciai convincere ma le dissi di chiudere la porta a chiave, lei lo fece e disse che se comunque fossero improvvisamente venuti verso la camera avremmo inventato una scusa.

Poi si distese nel letto e incominciò a toccarsi e passarsi il vibratore lungo tutto il suo corpo, io guardavo incuriosita.
Aveva il triangolino ben curato e che faceva venire voglia a qualunque uomo di assaggiarlo.
Attivò il vibratore ed aprì le labbra della vagina, era caldissima!
Lo infilò dentro ed iniziò a penetrarsi prima piano e poi più energicamente.
La "protuberanza" presente nel dildo andava a toccare e stimolare deliziosamente il suo clitoride.

Iniziò a godere trattenendosi dal lasciarsi andare e poco dopo disse che stava venendo.
Anche se sono una donna e per di più sua amica non so perché provai una sensazione di eccitamento e mi sentivo umida negli slip.
Erika si contorse dal piacere e venne intensamente, notai il fallo completamente bagnato dei suoi fluidi e anche nel letto c'era una vistosa chiazza di umori, mi scappò un "wow!".

Audacemente mi invitò a provarlo dicendo che ero fantastico, spinta dalla curiosità le risposi di si.
Così mi spogliai e distesi sul letto, Erika commentò dicendo che avevo un bellissimo corpo.
Le dissi chiaramente che non so se ero in grado di utilizzarlo di fronte a lei.
Così mi rispose dicendomi di rilassarsi, prese il vibratore in mano e iniziò a passarlo sul mio corpo fino a scendere li in mezzo alle mie gambe.
Mi chiese: "lo vuoi?"
Risposi con un voglioso si e si mise a strofinare il dildo sul mio clitoride.
Il mio respiro si faceva sempre più affannoso e a stento trattenevo di godere di fronte alla mia amica.

Però quando lo infilò dentro e iniziò a penetrarmi il piacere era troppo forte che gemetti e lei disse: "brava così!".
La sensazione era fantastica, Erika azzardò incominciando a toccarmi il seno e poi il resto del corpo e mi disse di lasciarmi andare.
Non avevo mai provato un'esperienza simile ma era troppo bello per smettere.
Poi mi disse che mi voleva assaggiare e sentii la sua lingua giocare sui miei seni per scendere lentamente giù.
Sentire le sue mani e bocca sul mio corpo mi procurava ancora più piacere.
I miei sensi esplosero quando tolse il vibratore e sentii le sue dita massaggiarmi il clitoride e poi masturbarmi penetrandomi.
Mi chiese: "Ti piace vero?" e io risposi: "moltissimo Erika" e la pregai di non smettere.

Quando sentii la sua lingua dovetti faticare per non urlare dal godimento, morsi il cuscino per soffocare i forti gemiti.
Erika leccava in modo divino e mentre lo faceva mi guardava con i suoi occhi vogliosi.
Ero bagnatissima e di li a poco anche io venni, ebbi un orgasmo incredibile.
Senza usare mezzi termini Erika mi disse che la mia fica era fantastica e continuò gustandosi i miei fluidi.
Tutto ciò era ancor più eccitante all'insaputa dei nostri mariti che erano di la e non si erano accorti di niente.

Erika mi baciò per un attimo appassionatamente con la lingua, sentii in bocca il sapore della mia venuta.
Ci rivestimmo e con complicità mi disse che mi avrebbe fatto vedere altri vestiti volentieri le prossime volte.
Cita messaggio
#2
che bella storia,continua a raccontarci le prove dei vestiti mi raccomamdo

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)