Questo forum usa i cookies
Questo forum utilizza i cookies per memorizzare le informazioni se sei registrato e l'ultima visita se non lo sei. I cookies sono piccoli files testuali che vengono memorizzati in locale e tengono anche traccia dei thread letti e quando sono stati letti l'ultima volta. Scegliere se si vuole accettare o meno i cookies.

Un cookie sarà memorizzato nel tuo browser per memorizzare la preferenza ed evitare che venga richiesto nuovamente. Puoi cambiare le impostazioni dei cookies in qualunque momento utilizzando il link presente in fondo al forum.

leaderboard


Il ritorno di Viola
#1
Viola è una giovane ragazza 31enne che vive a Madrid da qualche anno.
Si è trasferita in Spagna per motivi di lavoro.
Viola è una ragazza molto solare e che ama divertirsi e vivere la vita sempre al massimo.
Appena può torna in Italia a trovare la sua famiglia e gli amici più cari.

Era un caldo Luglio e Viola approfittò di una settimana di ferie per andare a trovare a Marina di Grosseto Tiziana, una delle sue migliori amiche.
Viola ritrovò anche i suoi amici Mauro e Sonia, una coppia che viveva li nella città toscana e che spesso usciva con Tiziana.
Tutti amanti del mare decisero di trascorrere una bella giornata di relax in spiaggia.
La giornata trascorse apparentemente come tutte le altre normali giornate di mare tra chiacchiere, bagni e pranzo ma ad un certo punto ci fu un episodio che colse di sorpresa Viola.

Era rimasta sola con Mauro mentre Tiziana e Sonia erano andate al bagno.
Mauro le disse che pur di rischiare di essere preso per matto voleva essere sincero ed esprimere una cosa che sentiva dentro.
Mauro seppur con un pizzico di timore per la reazione che avrebbe potuto avere Viola le confessò candidamente che provava un desiderio sessuale per lei.
Tra di loro non c'era mai stato niente, erano sempre stati normali amici, tra l'altro neanche più di tanto confidenti, Mauro le disse che era come un qualcosa di chimico che lui percepiva, insomma gli faceva sesso.
La risposta di Viola su inaspettata per Mauro, gli disse: "non ci crederai ma anche tu mi fai questo effetto! Ho l'idea che a letto ci sai proprio fare con le donne. Però non ti ho mai detto niente essendo fidanzato ormai da molti anni e sembri felice con Sonia."
Mauro rispose: "si lo sono e non voglio perderla però non ci posso fare niente tu mi scateni questa cosa sconvolgente Viola e se capitasse si insomma lo farei".
Viola sorridendo disse che era proprio un matto e doveva controllare i suoi ormoni galoppanti.
Nel frattempo Tiziana e Sonia stavano ritornando. Viola aveva notato un'evidente erezione e la forma del pene "disegnata" negli slip attillati che indossava Mauro.
Mauro per non pensarci troppo decise di fare un bel riposino mentre vide Viola che confabulava sottovoce con Tiziana che, dopo un po', disse a Sonia se l'accompagnava a fare una passeggiata dicendole che non lontanissimo da dov'erano loro c'era uno che vendeva in spiaggia bei vestiti e costumi.
Naturalmente lo chiese anche a Viola che rispose preferiva rimanere distesa a godersi il sole.
Anche il ragazzo di Sonia non ci andò, dicendo che preferiva dormire un po'.
Viola vedendo Mauro ancora con l'erezione che non si placava gli fece un sorriso malizioso.
Mauro ad un certo punto sbottò: "basta così non ce la faccio, mi sa è meglio che vado un po' in acqua!"
Viola divertita disse: "beh però così è proprio un peccato... vieni con me."
Mauro aveva intuito le intenzioni di Viola ma la seguì senza chiederle altro.

Arrivarono in un posto molto tranquillo poco distante da li, non c'era praticamente nessuno nei dintorni e degli alti cespugli li coprivano da occhi indiscreti.
Viola gli confidò che forse per il tanto caldo che faceva o quel forte desiderio espresso da Mauro gli era venuta una voglia incredibile, ancor più notando l'erezione di Mauro e così aveva detto alla sua amica Tiziana di portare via per un po' Sonia con una scusa.
Senza aggiungere altro Viola si spogliò di fronte a lui che ormai, eccitatissimo, esplorava con gli occhi ogni centimetro suo corpo perfetto, il seno non molto grande ma sodo e un triangolino ben curato.
Mauro non esitò e si tolse gli slip mostrando il suo membro in completa erezione.

Si avvicinò a lei e la baciò con ardore, finirono col ritrovarsi sdraiati per terra sopra un sottile manto di erba secca.
Mauro allargò le gambe di Viola e assaggiò quel triangolino già umidiccio di umori.
Viola iniziò a gemere, gliela stava leccando con tanta passione, avrebbe voluto sentire quella lingua per ore.
Viola ricambiò volentieri quel piacere succhiando vogliosamente l'uccello duro di Mauro.
Anche Mauro stava gemendo via via sempre più forte, quella bocca lo faceva letteralmente impazzire.
Viola ora voleva sentirlo dentro la sua fica ormai bagnatissima, voleva godere e farlo godere.
Mauro si mise sopra di lei, con grande abilità le tirò un po' su le gambe e tenendola per i fianchi la penetrò in profondità ed iniziò a scoparla energicamente.
Sembrava come si conoscessero intimamente già da molto tempo.
Tra di loro c'era un gran feeling sessuale e seppur era una sveltina fu molto appagante per entrambi.
Mauro fece appena in tempo a tirare fuori il suo cazzo e venire copiosamente sul ventre di Viola.
Non avevano portato dietro fazzoletti per pulirsi ma Viola non disdegnò nel raccogliere il succoso sperma con le dita e farselo scivolare in bocca.
Avida di quel buon nettare finì anche col leccare le ultime gocce dal cazzo ancora duro di Mauro.
Sudati si rivestirono e tornarono velocemente in spiaggia, fortunatamente Tiziana e Sonia non erano ancora tornate.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)