Questo forum usa i cookies
Questo forum utilizza i cookies per memorizzare le informazioni se sei registrato e l'ultima visita se non lo sei. I cookies sono piccoli files testuali che vengono memorizzati in locale e tengono anche traccia dei thread letti e quando sono stati letti l'ultima volta. Scegliere se si vuole accettare o meno i cookies.

Un cookie sarà memorizzato nel tuo browser per memorizzare la preferenza ed evitare che venga richiesto nuovamente. Puoi cambiare le impostazioni dei cookies in qualunque momento utilizzando il link presente in fondo al forum.

leaderboard


La calda famiglia inglese parte 4
#1
Mentre stavamo ritornando a casa Emily, vedendomi pensierosa, mi disse: "Allora, non ti aspettavi proprio un pomeriggio così vero?"
Dissi che era stata sicuramente una cosa unica e molto trasgressiva capitata nella mia vita.
Lei sorridendo e con voce complice fece: "questo sarà il nostro segreto e quando lo vorrai potremmo giocare ancora insieme con le mie amiche o se vuoi semplicemente anche tra noi".
Visto il rapporto così intimamente confidenziale le chiesi se Simon fosse a conoscenza di tutto ciò.
Lei con fermezza rispose: "cara, con mio marito abbiamo fatto un patto tanto tempo fa, lui sa dei miei incontri come io so delle cose che fa lui quando si riunisce con il suo gruppo fidato di amici."
Con aria di curiosità le chiesi: "Perché cosa fa?"
E lei con un'espressione birichina: "Hai detto che questa esperienza è stata unica e molto trasgressiva, visto che ci sei ne vorresti provare un'altra che forse non hai ancora fatto?"
Io le dissi che sapendo di cosa si trattasse avrei potuto poi decidere.
Emily lasciò un velo di mistero dicendomi che avrei potuto andare con Simon e vedere, decidendo così se provare anche questa nuova esperienza o meno.
Ormai presa dalla curiosità risposi ok ma le chiesi se ci fosse stata anche lei.
Sorridendo rispose di no, così come lei ha il suo proprio spazio con le sue amiche idem Simon con il suo gruppo di amici.
A questo punto ero abbastanza confusa, non penso proprio che Simon facesse un'orgia gay, altrimenti non avrebbe avuto neanche il senso la mia eventuale presenza.

La mia curiosità fu soddisfatta abbastanza presto.
Quando rientrammo a casa vidi Emily parlare sottovoce con suo marito, con un'espressione di compiacimento Simon si avvicinò poi a me dicendomi che era molto felice della mia volontà di partecipare.
Più tardi lo sentii confabulare al telefono, riuscii solo a capire: "questa sera la porto io una nuova amica".
Feci una bella doccia rigenerante poi cenammo e mi preparai per uscire, non sapendo che tipo di serata mi aspettasse mi vestii in modo casual, maglietta verde abbastanza aderente e calzoncini corti di jeans.
Simon indossava una camicia color azzurro a maniche corte e jeans bianchi lunghi.
Salutammo Emily che strizzandomi l'occhio mi disse: "vedrai ti divertirai anche questa sera".
Simon in macchina cercò di farmi sentire a mio agio parlando del più e del meno, era un uomo molto alla mano e scherzoso intanto nella mia mente frullavano pensieri su cosa mi sarebbe aspettato.
Dopo circa 20 minuti arrivammo a destinazione, un piccolo appartamento a Meard Street, nel West End di Londra.
Simon bussò ad una porticina nera, aprì un signore sulla cinquantina, presumo il proprietario, ed entrammo.
Dopo un breve corridoio raggiungemmo un salotto arredato in stile antico dove erano presenti altri 3 uomini seduti.
Simon mi presentò ai suoi amici, erano tutti signori di mezza età e di bell'aspetto, poi mi chiese: "Allora Angela vuoi sapere cosa si fa di bello qui?"
Risposi con entusiasmo e grande curiosità: "Certamente!"
Vidi improvvisamente scorrere quello che era un vero e proprio porno in un ampio schermo appeso alla parete, una giovane ragazza era intenta a fare sesso con diversi uomini contemporaneamente.
Ammiccando Simon mi disse: "Non stiamo certo qui solo a giocare a carte e bere, ci divertiamo in questo modo con ragazze e donne che sono curiose di provare questo tipo di esperienza, che ne dici Angela?"
Restai per un attimo spiazzata.
Quello che dall'aspetto sembrava un signore composto in realtà era un gran porco che faceva giochi perversi con il suo gruppo di amici, beh d'altronde Emily non era da meno!
Quella famiglia apparentemente "per bene" si rivelò davvero piena di sorprese per me.
Ci pensai su un attimo, nessuno lo avrebbe saputo lontano da casa mia, poi una situazione come questa magari non mi sarebbe più capitata.
Dopo diversi mesi di astinenza avevo anche una certa voglia di cazzo!

Risposi ok. Mi trovavo li al centro delle loro attenzioni, la cosa mi piaceva.
Mi spogliai mentre loro intorno iniziarono a toccarsi guardandomi.
In un batter d'occhio ci trovammo tutti nudi, i loro corpi segnati dall'età ma con i loro membri ben duri e pronti mi intrigavano.
Si avvicinarono e sentii le loro mani tutte addosso, chi mi toccava il seno, chi il culetto chi la mia figa già umida e vogliosa.
Mi fecero mettere seduta comoda sul divano, a gambe larghe.
Simon iniziò a darmi piacere leccandomi con grande passione il clitoride mentre gli altri suoi amici mi succhiavano i capezzoli ed intanto con le mie mani libere li segavo a turno.
Iniziai a godere e mi lasciai andare al piacere più sfrenato. Avida di cazzi li succhiai tutti, poi completamente fradicia mi scoparono.
Mi fecero gemere così forte, soprattutto quando provai la doppia penetrazione, era la mia prima volta.
I loro cazzi si muovevano in sincronia dentro me, spingendo sempre di più e a fondo.
Mi sbatterono per bene sul divano, in piedi, per terra facendomi venire più volte, ormai i miei due buchi erano ben dilatati.
Soddisfai Simon e i suoi amici come si aspettavano, da gran maialina.
Pian piano vennero tutti con copiosi schizzi, fui inondata della loro sborra.
Assaporai quel caldo gustoso nettare.
Ero sfinita e sudata da quella lunga intensa giornata di sesso!
Gli incontri sia con Emily e le sue amiche che con Simon ed il suo gruppo di amici si ripeterono diverse altre oltre fino al termine della mia esperienza di studio li a Londra.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)