Questo forum usa i cookies
Questo forum utilizza i cookies per memorizzare le informazioni se sei registrato e l'ultima visita se non lo sei. I cookies sono piccoli files testuali che vengono memorizzati in locale e tengono anche traccia dei thread letti e quando sono stati letti l'ultima volta. Scegliere se si vuole accettare o meno i cookies.

Un cookie sarà memorizzato nel tuo browser per memorizzare la preferenza ed evitare che venga richiesto nuovamente. Puoi cambiare le impostazioni dei cookies in qualunque momento utilizzando il link presente in fondo al forum.

leaderboard


La colf senza pudori parte 1
#1
Mi chiamo Stefano ed ho una splendida moglie di nome Tina con cui mi sono sposato 10 anni fa.
Con lei c'è sempre stato un rapporto aperto e non nascondiamo i nostri pensieri.
Una sera a letto mi confidò che trovava Michelle molto carina e che qualche volta aveva avuto fantasie su di lei, la cosa la non la turbava ma non sapeva darsi una risposta.
Michelle è una giovane ragazza di colore della Costa d'Avorio trasferitasi qui in Italia tanti anni fa assieme ai suoi genitori.
Vivendo con loro aiuta e contribuisce facendo alcuni lavori part time e per qualche ora a settimana fa la colf in casa nostra, la conosciamo ormai da qualche danno.
Risposi che non c'erano problemi, anzi m'intrigava questa sua curiosità, finora non mi aveva mai manifestato certe voglie bisex.
Aggiunsi che veramente anch'io avevo avuto certi pensieri su Michelle.
Tina sorridendo mi disse che ero stato fin troppo bravo a resistere conoscendo come sono porcellino e poi lei è una bella e giovane ragazza.
Nel sesso ci divertiamo sempre molto e ci piace sperimentare, si insomma siamo una coppia senza inibizioni, utilizziamo sex toys e ci piace guardare porno.

Abbiamo avuto così l'idea di stuzzicare Michelle per vedere la sua reazione.
Il "piano" era di farlo ognuno separatamente e poi se tutto andava come preventivato l'intenzione era di farlo tutti e tre insieme.
La cosa ci prese molto, eccitati ci mettemmo a fare del gran sesso fantasticando sulla partecipazione di Michelle.

Io e Tina abbiamo dei lavori che ci tengono fuori casa gran parte della giornata e ci ritroviamo la sera a cena.
Spesso rientro per pranzo e trovo Michelle intenta a finire le faccende domestiche.
Con lei c'è da tempo un rapporto amichevole.

Avendo ancora del tempo dopo pranzo mi misi nel divano per rilassarmi un po' e per stuzzicarla attaccai alla tv l'hard disk che contiene anche diversi video hard oltre a normali film, ne avrei messo su uno facendolo sembrare uno sbaglio.
Così feci e lei se ne accorse rimanendo a guardare senza proferire parola al momento.
Le dissi che era partito inavvertitamente e che a me e Tina ci piaceva guardarli la sera a letto ogni tanto.
Con mia sorpresa mi disse che anche a lei piacevano, ma con i genitori in casa non aveva molto modo e mi chiese se potesse sedersi accanto per guardare.
Risposi certamente! ottimo eravamo a buon punto...
Già avevo una bella erezione e dopo poco che stavamo vedendo Michelle se ne accorse e mi disse che se volevo potevo toccarla.
Questo suo lato così disinibito mi stupì ulteriormente e non aspettai un attimo di più per palpare il suo seno e appoggiare le mie mani nelle sue cosce. Michelle con disinvoltura aprì le gambe e le mie mani salirono fino verso il suo triangolino, la toccai in modo deciso.
Ormai con gli ormoni a mille le chiesi senza peli sulla lingua se volesse fare sesso, mi rispose di si e che non aspettava altro.
Non vedevo l'ora di raccontare a Tina come fosse aperta e disponibile Michelle.
Entrambi ci spogliammo, il suo corpo color ebano era fantastico, un seno bello sodo e il triangolino ben curato con qualche ciuffetto nero.
Leccai i suoi capezzoli già duri e scesi pian piano con la lingua verso il basso, Michelle era caldissima.
La mia bocca assaporò il suo giovane frutto, il suo succo era buonissimo, Michelle godeva a gambe aperte.
Con voce calda mi disse che voleva sentire il mio cazzo.
Quel suo linguaggio sboccato mi fece eccitare ancor più, anche se il mio membro era già durissimo e pronto.
La penetrai fino in fondo e lei gemette ancor più forte mentre con le mani allungate in alto stringeva il bracciolo del divano.
Eccitato all'inverosimile le dissi cose sporche e lei con voce godereccia rispondeva da vera porcella.
Per vedere fino a che punto lo fosse le chiesi se volesse bere il mio sperma, mi rispose vogliosamente di si.
Feci in tempo a tirarlo fuori dal suo triangolino bagnato e mi avvicinai al suo viso d'angioletto spruzzando copiosamente il mio caldo seme.
Michelle lo ricevette a bocca aperta ingoiandolo come un prezioso nettare.
Ma la volevo farla impazzire facendola venire.
Così la penetrai con due dita mentre leccavo diligentemente il suo clitoride, Michelle mi urlò "di più!".
Infilai anche un terzo dito e lei godette ancor più dicendomi di non fermarmi: "Stefano ancora! di più!".
La sfondai completamente infilando prima quattro dita e poi tutta la mano spingendola pian piano in profondità.
Michelle urlò un lungo "aaaaaaaah" di piacere fino a che venne squirtando e facendo una pozza di umori nel divano.
Leccai la sua passera completamente aperta, aveva un sapore buonissimo e le feci assaggiare i suoi fluidi infilandogli le mie dita bagnate nella sua bocca.
Ci baciammo intensamente, era stato fantastico.

Mi rivestii velocemente, si era fatto tardi e dovevo correre al lavoro.
Michelle stanca e sudata mi chiese di fare una doccia prima di andare.
Durante il viaggio in macchina chiamai mia moglie e dicendogli tutto quello che era successo.
Tina si eccitò molto con il mio racconto e visto che era in ufficio non esitò ad andare in bagno a masturbarsi.
Venne al telefono ed era entusiasta che Michelle fosse così aperta.
Il giorno successivo ci avrebbe provato lei, approfittando del fatto di trovarsi a casa sola con Michelle in quanto io sarei rientrato tardi dal lavoro.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)