Questo forum usa i cookies
Questo forum utilizza i cookies per memorizzare le informazioni se sei registrato e l'ultima visita se non lo sei. I cookies sono piccoli files testuali che vengono memorizzati in locale e tengono anche traccia dei thread letti e quando sono stati letti l'ultima volta. Scegliere se si vuole accettare o meno i cookies.

Un cookie sarà memorizzato nel tuo browser per memorizzare la preferenza ed evitare che venga richiesto nuovamente. Puoi cambiare le impostazioni dei cookies in qualunque momento utilizzando il link presente in fondo al forum.

leaderboard


Tranello bisex
#1
Mi chiamo Mara e sono insegnante di inglese in una scuola superiore.
Sia io che mio marito Sandro siamo molto aperti sessualmente, ci diciamo tutte le fantasie e cerchiamo di realizzarle.
Una volta gli proposi di fare sesso a 3, ero curiosa di provare questa esperienza e con un giovane ragazzo.
Lui mi disse ok basta che ne avrebbe usufruito anche lui.
Gli domandai in che senso e lui da grande porcello mi disse che avrebbe voluto che il ragazzo gli facesse un pompino e magari pure di penetrargli il suo culo.
Eccitata sia dalla voglia di provare sesso a 3 che dalla curiosità di vedere mio marito godere con un giovane ragazzo dissi di si e gli proposi un'idea.

Ogni tanto faccio ripetizioni private ad un mio alunno, è carino ed ha un fisico prestante.
Lo avrei provocato per andarci poi a letto e, in un attimo in cui non fossi vista, fare uno squillo al cellulare di mio marito che sarebbe così entrato cogliendoci in flagrante. A questo punto per soprassedere senza che ci siano problemi lui avrebbe proposto di fare sesso con entrambi e se il ragazzo tentennasse lo avrei poi convinto io.
Sandro pensò che fosse un'ottima idea ed un giorno attuammo il piano.

Così un pomeriggio feci ripetizione a questo ragazzo che si chiama Tommaso.

Eravamo in balcone, faceva caldo ed io indossavo un vestito attillato corto. Con una scusa feci cadere dei fogli per terra e mi chinai di fronte a lui mostrando le mutandine che portavo.
Sicuramente avevo fatto effetto, il suo tono di voce cambiò.
Per provocarlo ulteriormente gli feci chiaramente vedere il seno dalla scollatura mozzafiato.
Lui si distrasse e quasi ne rimase ipnotizzato.

Così gli dissi: "lo so che stavi guardando, ti piace vero?"
Timidamente rispose di si e io rincarai la dose dicendo che se ne aveva voglia poteva toccarlo.
Dopo un attimo di esitazione iniziò a palpare il mio bel seno sodo, gli feci capire chiaramente le intenzioni mettendogli la mano su una gambe per poi salire fino al pacco che già era diventato bello gonfio.

Ci catapultammo subito in camera da letto, ci spogliammo e iniziammo a toccarci, strusciarci e baciarci.
Adoravo sentire ogni centimetro del suo bel giovane fisico e sentire la sua erezione su di me mi faceva impazzire.

Lui sentì che ero già bagnatissima e non ci mise molto nel penetrarmi, andò bene a fondo ed io iniziai a godere.

A quel punto era molto preso e gli tenni la testa tra le mie tette. Così riuscii a prendere il cellulare e fare uno squillo a mio marito che silenziosamente poco dopo entrò e piombò in camera da letto.
Tommaso si tolse subito da me e la sua faccia esprimeva un misto tra stupore e terrore.
Io feci la parte mortificata e mio marito recitò con bravura la parte come avevamo stabilito.

Tommaso era indeciso, anche perché forse era la sua prima esperienza gay, alla fine riuscii a convincerlo.

Così mio marito Sandro si spogliò e si unì a noi nel letto. Presi il suo bel membro tra le mie mani e iniziai a leccarlo per poi prenderlo bene in bocca.
Mentre lo succhiavo Tommaso aveva ripreso a scoparmi spingendo con tutte le sue energie.
Mio marito poi si avvicinò col suo cazzo ormai durissimo alla faccia di Tommaso ed io lo incitai a fargli un bel pompino. Lo prese in bocca e chiuse gli occhi mentre mio marito glielo spingeva tutto fino in fondo.
Sandro iniziò a godere come un maiale e vedere Tommaso mentre gli dava tutto quel piacere mi eccitava ancor più.

Poi lo volle anche penetrare e Tommaso ormai anche lui voglioso e super eccitato si lasciò andare. Io ero a gambe larghe e lui a pecorina a leccarmela di gusto mentre da dietro mio marito aveva iniziato a giocare con il suo ano umidificandosi le dita con la saliva e iniziandolo a penetrare.
Quindi pian piano glielo infilò nel suo bel culetto e lo penetrò spingendo man mano sempre più veloce e a fondo.

Tommaso gemette di piacere mentre io esplosi in un super orgasmo bagnandogli letteralmente tutta la sua bocca con i miei umori che lui leccò avidamente.

Mio marito lo stava penetrando di gusto e ormai lo aveva sfondato per bene.
Io ripresi a leccare e succhiare il cazzo semiduro di Tommaso, che si muoveva nella mia bocca sotto i colpi di mio marito. Preso dal doppio godimento anche lui venne, inondandomi la bocca del suo gustoso succo.

Quindi gli dissi che insieme ora avremmo fatto venire mio marito, Tommaso ormai in ballo all'estasi era disponibile a fare tutto.

Così Sandro tirò fuori il suo membro dal suo culo ed io e Tommaso lo deliziammo insieme con le nostre bocche. Mio marito godette tanto fino a venire schizzando il suo caldo sperma sulle nostre facce, quindi dissi a Tommaso di assaporarlo come facevo io.

Tutti e 3 eravamo appagati e sfiniti, avevamo goduto molto. A Tommaso piacque molto il gioco, tant'è che lo ripetemmo molte altre volte.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)