Questo forum usa i cookies
Questo forum utilizza i cookies per memorizzare le informazioni se sei registrato e l'ultima visita se non lo sei. I cookies sono piccoli files testuali che vengono memorizzati in locale e tengono anche traccia dei thread letti e quando sono stati letti l'ultima volta. Scegliere se si vuole accettare o meno i cookies.

Un cookie sarà memorizzato nel tuo browser per memorizzare la preferenza ed evitare che venga richiesto nuovamente. Puoi cambiare le impostazioni dei cookies in qualunque momento utilizzando il link presente in fondo al forum.

leaderboard


Travolgente passione in macchina
#1
Confessione di AngelDevil

Sono un ragazzo fidanzato da diversi anni con una ragazza più giovane di me, conviviamo da qualche anno.
Sono un amante del sesso e della trasgressione e difficilmente riesco a resistere se mi capitano delle opportunità o situazioni calde.
Frequento una chat via smartphone, qui ho conosciuto una ragazza di origine moldava molto carina, trentenne single e che ormai da anni vive nella stessa mia città.
Ha capelli scuri, dei fantastici occhi azzurri, non è molto alta, fisico ok.

Ci siamo scambiati messaggi a lungo, le ho fatto capire chiaramente che mi sarei divertito volentieri con lei trovandola molto intrigante.
Ne è nata una bella amicizia, abbiamo parlato di tutto, naturalmente anche sesso, fantasie, esperienze ecc...
Lei è una brava ragazza alla ricerca dell'amore, quello vero e serio, ha conosciuto qualcuno ma poi c'è stato sempre qualche problema.
Fondamentalmente è timida ma pian piano si è aperta, abbiamo fatto anche sex via chat, sono convinto lo avremmo già fatto dal vero se fossi stato single, io la tentavo spesso proponendole del gran sesso orale (pratica che adoro moltissimo) ma ha sempre resistito e diceva non poteva fare una cosa simile essendo io fidanzato.

Un giorno ci siamo incontrati, è stato bello perché non programmato, deciso all'ultimo.
Lei era in giro ed io stavo uscendo dal lavoro, ci siamo dati appuntamento in un posto, le ho dato un passaggio a casa non avendo lei la macchina.
Le ho promesso avrei fatto il bravo, così è stato, abbiamo solo parlato molto piacevolmente, anche se le sarei saltata volentieri addosso.
Era vestita con una maglietta, jeans lunghi aderenti e scarpe da tennis.
Il suo sguardo è così penetrate con quei splendidi occhi azzurri.

Poi tra i vari impegni sia miei che suoi, le ferie ecc... non ci siamo più visti per un po' ma siamo rimasti in contatto via chat fino a quando finalmente ci siamo rivisti.
Lei doveva venire in un centro commerciale tra l'altro vicino dove lavoro io.
Ci siamo dati appuntamento nel parcheggio.
Sono uscito in pausa pranzo, era una bella giornata di pieno sole ma non si moriva dal caldo.
Siamo rimasti in macchina a parlare, lei splendida come sempre, questa volta indossava un bel vestito corto blu che faceva venire una gran voglia di esplorare il suo bel corpo.
Questa volta era impossibile resistere e le misi una mano nella coscia scoperta, accarezzandola dolcemente.
Smettemmo di parlare, continuai a toccarla, il suo respiro diventò sempre più profondo.
Mi guardava in modo eccitato con quei sui bei occhi, ormai la mia erezione nei jeans era evidente.
Con voce calda disse che se volevo potevo andare più in su...
Non mi sembrava vero!
Lo feci e l'accarezzai a lungo senza arrivare mai li in mezzo, adorava raggiungere il massimo del piacere con preliminari.
Ci guardavamo vogliosamente, ogni tanto abbassava lo sguardo notando il gonfiore nei miei jeans.
La situazione era così eccitante, lei voleva continuare questo gioco ma non voleva fare sesso in pubblico, sa che desideravo molto assaggiarla e farla venire leccandola ma potevo solo toccarla così da vestita, mi piaceva anche questo suo ruolo di sottile dominazione-sottomissione consentendomi di fare solo certe cose e non altre.
Arrivai finalmente alle sue mutandine, mi disse che portava degli slip in pizzo blu notte.
Mi piaceva al tatto quella sensazione così morbida e vellutata mista al bagnato.
Continuai ancora un po' a giocare fuori con la mano, poi infilai le dita dentro.
Finalmente ero arrivato alla meta, era così bagnata!
La sentivo ben liscia, il clitoride era gonfio dal piacere e lo raggiunsi facilmente.
La masturbai e lei si lasciò andare a qualche leggero gemito, mise la sua mano in mezzo alle mie gambe per sentire la mia erezione.
Fu incredibile come venni senza in pratica essere stimolato, è bastato il suo leggero tocco.
Anche lei era arrivata al massimo dell'eccitazione, esplose provando un intenso orgasmo, fu fantastico per entrambi.
Poi tirando fuori la mano portai al mio viso le dita zuppe dei suoi copiosi umori, l'odore di fica era inebriante ed il sapore delizioso.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)